Norcia, 19 maggio 2022: giornata dedicata alla salute e alla sicurezza nei luoghi di lavoro




Lo scorso febbraio è stato inaugurato a Norcia un “Cantiere- scuola permanente” presso l’Istituto Scolastico Omnicomprensivo De Gasperi- Battaglia, atto ad erogare corsi di formazione tecnica agli studenti futuri geometri e ai giovani lavoratori del settore edile, questi ultimi già impegnati nelle numerose opere di ricostruzione avviate in seguito al sisma del 2016.


L'intento di tale progetto – nato dalla sinergia fra il Cesf (Centro Edile per la sicurezza e la Formazione) e l’Istituto Omnicomprensivo “De Gasperi-Battaglia” – è stato dunque quello di sostenere la formazione di prossimità in quei luoghi ove la cantieristica vede oggi, in conseguenza dei provvedimenti del PNRR e di quelli collegati alla ricostruzione post-sisma, un’esponenziale attività di ripresa, con lo scopo di contribuire a creare figure professionali specializzate anche in materia di sicurezza e prevenzione e che, inoltre, abbiano imparato a mettere in pratica, ancor prima di cominciare a lavorare, le nozioni di teoria studiate a scuola.





Giovedì 19 maggio, sempre a Norcia, si è tenuta invece un’intera giornata dedicata alla salute e alla sicurezza nei luoghi di lavoro. Iniziativa, quest’ultima, strettamente collegata al progetto del Cantiere-scuola permanente poc’anzi citato. Promotori della giornata sono stati il Cesf (Centro Edile per la Sicurezza e la Formazione), Fillea Cgil, Filca Cisl e Feneal Uil, nonché Inail Umbria, il Collegio dei geometri di Perugia, l’Anmil Umbria, il Comune di Norcia, la Provincia di Perugia, la Regione Umbria, il commissario straordinario per la ricostruzione post-sisma 2016, il Formedil nazionale, e l’istituto omnicomprensivo “De Gasperi-Battaglia”.


La giornata ha avuto inizio con uno spettacolo teatrale mattutino (destinato agli studenti dell’istituto superiore De Gasperi-Battaglia), incentrato sulla sicurezza nei cantieri edili ed ambientato proprio all’interno di uno di essi. Si è poi proseguito nel pomeriggio con una serie di interventi riguardanti il recupero e il rilancio delle aree del cratere del terremoto 2016, con un focus sul ruolo che la scuola dovrebbe avere all’interno di tale percorso, in un’ottica di sussidiarietà orizzontale (di cui il cantiere-scuola è diretta espressione) che veda cooperare sinergicamente soggetti pubblici e privati al fine di risollevare tali territori in maniera tempestiva, efficace ed efficiente.


Di grande interesse è stato anche l’intervento di Alessandra Ligi, direttrice di Inail Umbria, che si è impegnata nella produzione di un prodotto formativo incentrato sulla legalità e sulla tutela della salute e della sicurezza all’interno dei luoghi di lavoro. Tale pacchetto di lezioni, consultabili online e della durata di circa 2 ore e mezza, prevede una serie di contributi video da parte di professionisti ed esperti Inail, ed include al proprio interno anche una toccante intervista a Rita Curcio, moglie dell’operaio Nicola Coniglio morto nel 2005 a Perugia sul posto di lavoro insieme ad altri due colleghi.

9 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti